Lingua:

La suite libera e completa per l'ufficio
Disponibile Apache OpenOffice 4.1.1

Apache OpenOffice™ 3.4 viaggia oltre il milione di download

Dopo la release di Apache OpenOffice 3.4 la scorsa settimana, i volontari del progetto sono lieti di segnalare la forte reazione positiva di utenti e stampa. Apache OpenOffice 3.4 è stato scaricato oltre un milione di volte.

Dall'Apache OpenOffice Project Management Committee, 16 Maggio 2012 Il progetto Apache OpenOffice oggi publica i dati preliminari sullo scaricamento di Apache OpenOffice™ 3.4, il primo rilascio di OpenOffice sotto l'egida dell'Apache Software Foundation e dell'Apache Incubator.

Apache OpenOffice 3.4 è stato scaricato 1.000.663 volte da SourceForge. Questa cifra non include scaricamenti aggiuntivi di pacchetti lingua, SDK o pacchetti di codice sorgente. Gli utenti hanno scaricato da oltre 200 paesi; gli scaricamenti sono stati per l'87% da Microsoft Windows, per l'11% da MacOS e per il 2% da Linux.

L'annuncio della settimana scorsa per la release di Apache OpenOffice 3.4 è stato ampiamente diffuso da stampa e social media:

Esempi di copertura stampa

Nick Peers di BetaNews titola: "Apache rilascia un grosso aggiornamento di OpenOffice -- prendilo ora" e poi riassume le nuove funzionalità:

Le più importanti funzionalità della versione 3.4 possono essere trovate dietro le quinte - tempi di avvio enormemente migliorati, migliore gestione degli oggetti OLE, migliore renderizzazione dei grafici e supporto di grafica vettoriale scalabile sono i cambiamenti più evidenti di questa nuova release. E' inoltre implementata la crittazione ODF 1.2, mentre la suite è ora rilasciata sotto la licenza Apache 2.

Su OMG! Ubuntu! Joey Sneddon scrive: Apache OpenOffice 3.4 non fa nulla di drastico, ma prosegue naturalmente sulla via tracciata in precedenza.

Altre impressioni da Paula Rooney, ZDNet, Dopo aver elencato le novità più importanti di Apache OpenOffice 3.4 ("Le gradite novità") Paula sottolinea l'importanza dei progressi previsti per il progetto in futuro:

... Per la Apache Software Foundation - e per chi sostiene da più lunga data la suite office Open Source - il prossimo stadio di sviluppo, libero da controlli di un Venditore - offre le migliori possibilità di sempre per attrarre nuovi utenti e sostenitori.

Iain Thomspon di The Register illustra gli "importanti cambiamenti" nelle capacità grafiche di OpenOffice, citando specificamente il lavoro del programmatore Armin Le Grand.

Inoltre in TweakTown, l'articolo di Anthony Garreffa promuove AOO 3.4 come proprio "Download del giorno", dicendo che Apache OpenOffice 3.4 è:

... il risultato di oltre venti anni di ingegneria del software. Pensato dall'inizio come un singolo software, ha una consistenza che altri prodotti non possono raggiungere. Un processo di sviluppo completamente aperto significa che chiunque può riportare malfunzionamenti, richiedere nuove funzionalità, o arricchire il software.

Per informazioni

Ulteriori informazioni su Apache OpenOffice sono disponibili sul nostro sito, it.openoffice.org. Informazioni sul progetto Apache OpenOffice in generale e su come contribuire in qualità di volontari possono essere trovate sul sito del progetto.

Per essere inseriti nella mailing list ufficiale per l'annuncio delle novità relative a OpenOffice, inviate un messaggio vuoto a announce-subscribe@openoffice.apache.org. Potete seguirci anche su Facebook, Twitter, Identi.ca e Google+.

"Apache", "Apache OpenOffice", "OpenOffice", e "OpenOffice.org" sono marchi o marchi registrati di proprietà di The Apache Software Foundation negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti gli altri loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi detentori.

Apache Software Foundation

Apache Software Foundation

Copyright & License | Privacy | Website Feedback | Contact Us | Donate | Thanks

Apache, the Apache feather logo, and OpenOffice are trademarks of The Apache Software Foundation. OpenOffice.org and the seagull logo are registered trademarks of The Apache Software Foundation. Other names appearing on the site may be trademarks of their respective owners.