La suite libera e completa per l'ufficio
Disponibile per i test Apache OpenOffice 4.1.0-beta

Il progetto Apache OpenOffice annuncia Apache OpenOffice ™ 3.4

Vari miglioramenti alla più diffusa suite Open Source per l'ufficio, multipiattaforma, multilingua e con oltre 100 milioni di utenti; download gratuito per Windows, Linux e Macintosh.

OpenOffice.org —8 maggio 2012— Il progetto Apache OpenOffice ha oggi annunciato la disponibilità di Apache OpenOffice 3.4, la prima versione di OpenOffice rilasciata sotto la guida della Apache Software Foundation.

Apache OpenOffice è la suite di produttività open source originale, progettata per l'utilizzo individuale e professionale.

"Con la donazione di OpenOffice ad ASF, la fondazione, e particolarmente la comunità di OpenOffice, si è trovata di fronte a un compito impegnativo: dare nuovi stimoli ai volontari e controllare la storia della proprietà intellettuale di OpenOffice in modo da poterlo rilasciare con assoluta tranquillità sotto licenza Apache", dice Jim Jagielski, presidente di ASF e uno dei membri incaricati di gestire il progetto OpenOffice. "Il rilascio di Apache OpenOffice 3.4 dimostra che il progetto ha avuto successo: gli sviluppatori fanno capo ad oltre 21 diverse aziende, evitando così il dominio da parte di una singola azienda; il codice sorgente è solido, stabile e significativamente migliorato rispetto ad altre varianti; ed ovviamente esiste anche una vivace e variegata comunità di utenti e sviluppatori".

Apache OpenOffice è la più diffusa suite di produttività open source, con più di 100 milioni di utenti in ambito domestico, aziendale, governativo, scolastico e accademico, in 15 lingue. Apache OpenOffice 3.4 si può scaricare da Internet gratuitamente. OpenOffice 3.4 ha:

L'elenco completo delle nuove funzionalità e dei miglioramenti è disponibile nelle Note di rilascio.

Gli utenti di Apache OpenOffice possono inoltre contare su un ampio ecosistema di prodotti di terze parti, con oltre 2300 modelli e 800 estensioni.

Sviluppo guidato dalla comunità: il metodo Apache

Il codice sorgente di OpenOffice, creato negli anni '90 da Star Division, fu acquisito da Sun nel 1999 e poi da Oracle Corporation nel 2010, prima di essere trasferito alla Apache Software Foundation a metà del 2011.

Oggi il progetto viene sviluppato da un gruppo di volontari che si occupano di programmazione, test, traduzioni e altri compiti seguendo il processo di sviluppo di ASF, noto informalmente come "metodo Apache"; e conta centinaia di sostenitori attivi in ambito Open Source in tutto il mondo.

"La versione 3.4 di OpenOffice, la prima come progetto Apache, a dieci anni esatti dalla versione 1.0, avvia un capitolo significativo nella vita di un progetto di primaria importanza", dice Stephen O'Grady, Principal Analyst di RedMonk. "Dopo mesi di impegno, la suite di produttività open source ha ora una licenza che soddisfa le esigenze di un'ampia popolazione di utenti, sviluppatori e aziende di software in tutto il mondo".

Essendo un progetto all'interno di Apache Incubator, Apache OpenOffice è gestito da un PPMC (Podling Project Management Committee) che ne guida le ordinarie operazioni, lo sviluppo della comunità e la distribuzione di nuove versioni. Il codice sorgente di Apache OpenOffice, i download, la documentazione, le mailing list e le risorse collegate sono disponibili su http://openoffice.apache.org/

Per la prima versione ufficiale di OpenOffice distribuita da Apache, gli sviluppatori hanno seguito con successo le linee guida dell'Incubator Project Management Committee, individuando e sostituendo le librerie che presentavano licenze incompatibili con le direttive di Apache Software Foundation.

Sviluppi futuri

I progetti per gli sviluppi futuri del progetto comprendono il supporto di lingue aggiuntive, miglioramenti di accessibilità, usabilità e prestazioni, l'inserimento delle nuove funzioni e miglioramenti contenuti nel codice di IBM Lotus Symphony, che verrà donato a breve.

Il Project Management Committee invita tutti i volontari a contribuire in una delle numerose aree disponibili. La pagina Get Involved elenca alcuni suggerimenti.

"Apache OpenOffice è la più diffusa suite di produttività open source, con più di 15 anni di storia alle spalle. Siamo orgogliosi di poter presentare OpenOffice sotto la licenza libera e open source Apache License 2, che sarà la base per proseguire l'innovazione di OpenOffice qui ad Apache", dice Juergen Schmidt, Release Manager di Apache OpenOffice e sviluppatore di grande esperienza. "Raggiungendo questo traguardo abbiamo creato una comunità varia e vivace, con tutti i requisiti necessari per il futuro di OpenOffice. Contiamo di potere presto diventare uno dei progetti principali di Apache".

Per informazioni

Ulteriori informazioni su Apache OpenOffice sono disponibili sul nostro sito, it.openoffice.org. Informazioni sul progetto Apache OpenOffice, e indicazioni su come contribuire, sono reperibili sul sito del progetto.

Per essere aggiunti a una mailing list usata per annunci importanti su OpenOffice, inviate un messaggio vuoto a announce-subscribe@openoffice.apache.org. Potete seguirci anche su Facebook, Twitter, Identi.ca e Google+.

La Apache Software Foundation (ASF)

La tecnologia di Apache è alla base di oltre metà di Internet, petabytes di dati, teraflops di operazioni, miliardi di oggetti, e migliora la vita di un enorme numero di utenti e sviluppatori. ASF, fondata nel 1999 per sviluppare progetti open source secondo il "metodo Apache", comprende oltre 150 progetti, 400 membri e 3500 committer in sei continenti. Per ulteriori informazioni: http://www.apache.org/.

"Apache", "Apache OpenOffice", "OpenOffice", e "OpenOffice.org" sono marchi o marchi registrati di Apache Software Foundation negli Stati Uniti e in altri paesi. Tutti gli altri marchi e marchi registrati sono proprietà dei loro detentori.


Testimonial

Comunità

"OpenOffice.org fu rivoluzionario nella sua epoca come software e come veicolo per lanciare lo standard aperto Open Document Format (ODF). Siamo entusiasti di vedere OpenOffice avere successo ad Apache, nota per l'ottima qualità del suo software. Questo traguardo dimostra che il "metodo Apache", che rispetta la meritocrazia di chi dona il suo tempo e le sue capacità, è l'ingrediente chiave che rende Apache OpenOffice ideale per tutti".
— Claudio Filho, membro del Project Management Committee e della comunità brasiliana di OpenOffice

"Apache OpenOffice 3.4 è un significativo passo avanti per OpenOffice.org. Sono stati completati molti miglioramenti iniziati in origine per OpenOffice.org, ma abbiamo aggiunto anche numerosi funzioni nuove, con la massima attenzione alla qualità. Usate Apache OpenOffice 3.4 per le vostre necessità personali, di affari e di istruzione, e rendete merito ai molti volontari che hanno reso possibile tutto questo. I volontari di lingua tedesca continueranno a fornire supporto e rispondere alle vostre domande e suggerimenti. Insieme continueremo a formare il futuro di OpenOffice qui ad Apache."
— Regina Henschel, membro del Project Management Committee e della comunità di lingua tedesca di OpenOffice

"Openoffice e la sua immensa, variegata comunità ora hanno una nuova casa presso Apache. Più di 40 volontari della comunità italiana hanno aiutato con traduzioni e test di qualità, per garantire che Apache OpenOffice 3.4 sia stabile come gli utenti si aspettano dal marchio OpenOffice. La nuova licenza permette che i contributi di codice ad OpenOffice si possano liberamente riutilizzare in altri progetti, e spero che questo possa favorire la collaborazione tra progetti diversi a tutto vantaggio degli utenti".
— Andrea Pescetti, membro del Project Management Committee e della comunità italiana di OpenOffice

"Apache OpenOffice 3.4 è un grande traguardo per la comunità taiwanese di OpenOffice, perché è la prima versione in cui partecipiamo direttamente alla traduzione e allo sviluppo. Vi invito a scaricare e provare il nostro lavoro: non ve ne pentirete".
— Yang Shih-Ching, membro del Project Management Committee e della comunità taiwanese di OpenOffice

Aziende

"Questo è un grande momento! SourceForge è da oltre 10 anni al servizio della comunità open source, e siamo lieti di cooperare con la Apache Software Foundation. La versione 3.4 di Apache OpenOffice segna un importante traguardo per il prodotto e la comunità. Il nostro team è lieto di avere contribuito e aspetta le prossime novità. Congratulazioni!"
— Jeff Drobick, CEO di Geeknet Media 

"IBM è lieta di essere tra i contributori di Apache OpenOffice, distribuito con licenza Apache License v2. Questo progetto rappresenta un'opportunità unica per innovare e per creare documenti in ambito social business. Contiamo di completare a breve la donazione del codice sorgente di Symphony ad Apache OpenOffice". 
— Kevin Cavanaugh, Vice Presidente di IBM Collaboration Solutions

"PSC Group, LLC da anni inserisce Lotus Symphony e OpenOffice nelle soluzioni che propone ai propri clienti. Con il trasferimento ad Apache Software Foundation, PSC si è unita al progetto come Corporate Contributor e molti dei nostri consulenti sono divenuti Individual Contributors. Contribuiremo attivamente anche alla prossima versione, Apache OpenOffice 4."
— John Head, direttore di Enterprise Collaboration, PSC Group, LLC

"Lavoriamo sul progetto Apache OpenOffice perché il nostro scopo è quello di portare valore ai nostri utenti. Il progetto consentirà di raggiungere una migliore produttività quando avremo esteso la generazione di report e la stesura collaborativa di documenti dall'interno di SugarCRM. Una volta diventati più produttivi, gli utenti potranno concentrarsi sul compito più importante, offrire un'esperienza perfetta ai loro clienti".
— Clint Oram, chief technology officer e cofondatore di SugarCRM

Apache Software Foundation

Copyright & License | Privacy | Website Feedback | Contact Us | Donate | Thanks

Apache, the Apache feather logo, and OpenOffice are trademarks of The Apache Software Foundation. OpenOffice.org and the seagull logo are registered trademarks of The Apache Software Foundation. Other names appearing on the site may be trademarks of their respective owners.