La suite libera e completa per l'ufficio
Disponibile per i test Apache OpenOffice 4.1.0-beta

Ottobre 2000 - Ottobre 2002: OpenOffice.org compie due anni!

La celebrazione del secondo anniversario dalla costituzione del progetto OpenOffice.org viene a cadere in un momento particolarmente felice anche per il Progetto Linguistico Italiano

Nell'ottobre 2000, perseguendo un'idea rivoluzionaria, Sun Microsystem Inc. concesse il codice sorgente del software StarOffice alla comunità internazionale di sviluppatori. A due anni di distanza da quel momento, la comunità Open Source che ruota intorno al progetto OpenOffice.org si è consolidata e sviluppata, tanto da rilasciare nel corso di quest'anno la versione 1.0 stabile della omonima Suite di applicazioni per la produttività aziendale.

Le cifre cumulative gentilmente offerte da CollabNet che ospita il sito ufficiale della Comunità non lasciano dubbi di sorta sul successo riscosso dal nostro progetto in questo arco di tempo:

Pagine web totali visitate sul sito ufficiale
80.941.726
Downloads (richieste)

Binari per l'installazione

MS Windows
4.973.665
6.898.028
Linux
1.696.529
Solaris
162.866
Mac OS X
64.968
Codice Sorgente



1.172.856
Totale Downloads (richieste)
8.070.844
Utenti registrati
60.000
Contributi totali al repositorio CVS contenente il codice sorgente
259.226

Scorrendo tutte queste cifre, sono però il numero degli utenti registrati e i contributi al repositorio CVS a sottolineare come esista davvero una Comunità intorno al progetto e che essa che è ormai composta da decine di migliaia di utenti e sviluppatori.

Trovare le parole per esprimere cosa sia veramente una Comunità open source può essere difficile se non la si analizza dal punto di vista pratico. Il progetto fornisce tanto agli utenti, quanto agli sviluppatori degli strumenti dedicati per la condivisione della propria esperienza e conoscenza relativa al software OpenOffice.org.

Dal punto di vista degli utenti questo approccio permette di superare lo smarrimento iniziale dovuto all'impatto con una nuova applicazione e consente di acquisire l'esperienza necessaria per essere considerati utenti avanzati, mentre per i programmatori diminuisce enormemente il tempo necessario per comprendere il nuovo ambiente di sviluppo e le sue potenzialità.

La base di conoscenza che si è andata accumulando in questi due anni sotto forma di archivio messaggi delle varie mailing lists ha delle proporzioni enormi:

Totale Messaggi su tutte le liste
85.231
Messaggi sulla lista generale in inglese "discuss"
17.331
Messaggi sulla lista inglese dedicata agli utenti "users"
8.495
Messaggi sulla lista generale in inglese per gli sviluppatori "dev"
3.240

La presenza di funzioni avanzate di ricerca negli archivi (per le liste italiane vedi http://it.openoffice.org/varie/mailinglist.html ), permette a chiunque di avere una fonte di informazioni, consigli e suggerimenti liberamente consultabile e creata con la sola partecipazione degli stessi utenti e sviluppatori di OpenOffice.org.

All'interno di questa realtà, il Progetto Linguistico Italiano, nato da appena sei mesi, ha assunto una posizione di assoluto rilievo. Infatti in questo breve lasso di tempo i sottoscrittori della lista principale hanno ormai raggiunto i partecipanti al gruppo tedesco, poco distanti da quello francese, partiti rispettivamente 6 e 12 mesi prima del nostro progetto nazionale e stiamo parlando di cifre che ormai raggiungono le centinaia di persone coinvolte per una sola mailing list!

Ma la Comunità OpenOffice.org non è solo l'insieme delle strutture e persone che ruotano attorno al sito ufficiale OpenOffice.org. La stessa natura del Free Software porta i singoli individui a creare progetti collaterali che tendono a costellare Internet di nuove risorse, rivisitazioni del codice, aggiunte varie che acquistano valore col passare del tempo proprio per la loro stratificazione costante intorno al progetto centrale. Sebbene condotte in larga parte da volontari le realtà di questo genere possono assumere dimensioni rilevanti e/o impegnative come è accaduto per i progetti OOExtras (http://ooextras.sf.net/, macro e modelli), OOoDocs (http://sourceforge.net/projects/ooodocs/, modelli, macro, documentazione, dizionari, software d'installazione,...) e il forum di supporto utenti offerto da E4A.it (http://forum.e4a.it/).

Il 2002 è stato anche l'anno che ha fatto conoscere al grande pubblico OpenOffice.org come prodotto. La stampa nazionale e internazionale, oltre alle aziende di ogni ordine e grandezza, si sono accorte che l'esistenza di un progetto open source per lo sviluppo di una Suite per l'ufficio libera e gratuita poteva dare frutti buonissimi dal punto di vista tecnico come si sono dimostrati OpenOffice.org versione 1.0 e la più recente 1.0.1.

Tirando le somme, in due soli anni il progetto OpenOffice.org è stato in grado di creare un software dalle ottime potenzialità, una Comunità internazionale di utenti e sviluppatori, di attrarre l'interesse di coloro che fanno business e che credevano che solo il software proprietario potesse dar loro l'affidabilità e la qualità necessaria per il lavoro quotidiano.

Cosa ci si può aspettare per il futuro del progetto? Meglio non porsi limiti o mete da raggiungere, perché nessuno nell'ottobre del 2000 avrebbe mai neppure potuto immaginare che OpenOffice.org sarebbe arrivato così in lato e così in fretta!

Gianluca Turconi

Apache Software Foundation

Copyright & License | Privacy | Website Feedback | Contact Us | Donate | Thanks

Apache, the Apache feather logo, and OpenOffice are trademarks of The Apache Software Foundation. OpenOffice.org and the seagull logo are registered trademarks of The Apache Software Foundation. Other names appearing on the site may be trademarks of their respective owners.